Novità e Eventi

Novità e Eventi (12)

In questa sezione tutte le novità di Casartigiani Puglia e gli Eventi 

Giovedì, 21 Gennaio 2016 15:24

Nuovo Accordo Regionale CIG in Deroga

Scritto da

Casartigiani Puglia e le altre parti sociali hanno sottoscritto in data 20 gennaio 2016 il nuovo Accordo Regionale per l'accesso alla Cassa integrazione in deroga.

L'accordo rimane nel complesso simile a quello dell'anno scorso, sono variati le modalità di trasmissione dell'accordo sindacale e della documentazione che oltre alla consueta istanza da fare sul portale sintesi, cambia la modalita di invio dell'istaza finale che si dovrà inviare Via PEC (posta eletronica Certificata) da segnalare che la domanda in formato pdf dovrà essere firmata digitalmente dal legale rappresentante dell'impresa richiedente.

Ricordiamo che l'invio della domanda definitiva dovra essere effettuata entro 60 giorni dall'invio telematico sul portale sintesi.

Inoltre scompare il modello sr100 da inviare all'inps.

Altre novità rigurdano le modifiche dopola legge di stabilità e le nuove disposizioni in materia di bilateralità, infatti le aziende artigianiane dovranno usufruire prima degli strumenti della bilateralità (accessibili solo dopo 90 giorni dall'iscrizione all'ente bilaterale )  per accedere della CIG in deroga.

Alleghiamo in calce accordo firmato pressola Regione Puglia Assessorato al Lavoro.

Per maggiori info potete rivolgervi alle nostre Associazioni Provinciali.

 

da “Quotidiano Bari” del 5 agosto ’15

 

Equitalia Sud apre una corsia più veloce per dialogare con Casartigiani Puglia. Il protocollo d’Intesa è stato sottoscritto oggi da Leonardo Arrigoni direttore regionale Puglia di Equitalia Sud e dai coordinatori regionali di Casartigiani Puglia Vladimiro Mascolo per Foggia, Stefano Castronuovo per Taranto e Floriana Dell'Orco per Lecce. L’accordo prevede l’attivazione dello sportello telematico dedicato, un canale diretto che permette di migliorare e semplificare i rapporti con i contribuenti e con i professionisti che li assistono.

Martedì, 09 Dicembre 2014 19:55

“Premio fedeltà CASARTIGIANI”

Scritto da

La nuova iniziativa per favorire la categoria e consolidare il ruolo delle associazioni del sistema CASARTIGIANI

Roma, 5 dicembre 2014  - Al via il nuovo progetto confederale rivolto ad offrire a tutti gli iscritti in regola con il pagamento delle quote associative un pacchetto di benefits ad hoc in aggiunta ai performanti servizi associativi. 

Lunedì, 10 Novembre 2014 21:34

Nuovo Verbale Accordo Cassa Integrazione in deroga

Scritto da

Nuovo Accordo tra le parti sociali firmato presso l'assessorato al lavoro della Regione Puglia:

Nel accordo si sono deliniati i seguenti cambiamenti o deroghe:

Il nostro Inno, quello dell'Artigianato, a un certo momento dice: “Il pensiero nasce dal progetto e si conforma nitido di getto”. Il pensiero in questi anni e soprattutto in questi ultimi mesi di crisi è sempre stato quello di essere vicino ai nostri artigiani e condividerne le sofferenze, ma anche vicini alle nostre Associazioni per aiutarle più possibile.
Il conseguenziale progetto é quindi quello di trovare iniziative adeguate e misure concrete.
Adesso è varato, il Consiglio Confederale, il Consiglio di Amministrazione EASA congiuntamente hanno approvato un pacchetto di iniziative, cinque per la precisione, di forte sostegno per la categoria e di ausilio per le Associazioni.

Mercoledì, 08 Ottobre 2014 08:03

Grande Assemblea il 5 e 6 luglio 2014

Scritto da

 Grande Assemblea il 5 e 6 luglio 2014

• Coinvolgente e straripante numericamente riunione sindacale notturna di tutti i partecipanti tra il 5 e il 6 per attivare ogni iniziativa atta a fronteggiare la crisi. Non si vedeva una partecipazione così motivata da anni.

• Grande unità e grande consenso e sostegno al Presidente che favorisce una strategia formata da un pacchetto iniziative (di seguito)

• Promossa una “Convention” per l’Assistenza Sociale, il Patronato e il CAF, in autunno, sulla base del “new deal” sottoscritto da tutti i rappresentanti delle associazioni CASARTIGIANI.

• Riforme in vista sul Patronato EASA per favorirne l’impegno e le associazioni promotrici. Rimborsi percentuali in base all’attività e al coefficiente di utenza, per favorire in tempo di crisi un maggiore impegno assistenziale e per convogliare eventuali risorse a iniziative di impegno sociale, nello stretto ambito delle Associazioni.

• Addirittura, alcune Associazioni, per aiutare la categoria, intendono promuovere servizi all’Impresa gratuiti per fidelizzare l’appartenenza.

• Nel contesto della filantropia associativa straordinario successo dell’iniziativa “Mano Tesa”. Centinaia di pratiche già erogate con interessi interamente coperti da CASARTIGIANI.

• Mobilitazione di tutte le 1000 sedi di CASARTIGIANI per il Servizio e l’Assistenza alla categoria in questa difficile congiuntura. 
Nessuno deve essere inascoltato indipendentemente dalla tessera.

• Grande impegno all’interno di Rete Imprese Italia sul piano rappresentativo per significare la crisi e il coraggioso resistere della categoria nel rispetto di quella straordinaria manifestazione, cui CASARTIGIANI ha avuto l’onore di partecipare, dei “100.000” di Piazza del Popolo degli Imprenditori Italiani.

• Chiedere un incontro come Rete al Presidente del Consiglio

• Modificato lo Statuto di art. 16 e 21 solo le Associazioni e il Presidente possono revocare

• Consiglio di Amministrazione dell’EASA confermato in blocco con Michele Marchese Presidente e con l’impegno di rilanciare l’EASA.

• Consiglio Confederale parzialmente rinnovato e ringiovanito con la sostituzione dei decaduti. Entrano Dario Buccella, Antonio Cipriano e Mauro Sangalli.

• Composto un Comitato di Presidenza più ampio con l’aggiunta di 3 membri designati come da Statuto.

• Il Presidente propone una lunga relazione con accenti forti e accorati sullo straordinario ruolo raggiunto da CASARTIGIANI sull’esemplare gestione, sull’impegno di guida e sulla formidabile rappresentatività. Tratteggiata la storia dell’organizzazione (sentito ricordo di Giuseppe Guarino), le prospettive e la fiducia nel progresso di Rete Imprese Italia.

• Festeggiato ed elogiato dal Presidente il Direttore Generale di Artigiancassa dott. Vincenzo Masciopinto, accompagnato dal Vice Direttore dott. Francesco Simone. Rinnovato il consolidato, esclusivo, rapporto con l’Istituto da parte di CASARTIGIANI di cui lo stesso Vice Direttore BNL dott. Tarantola e il Direttore Artigiancassa danno atto.

• Commosso e commovente ricordo di Ignazio Spanò da parte del Presidente (presto sul web)

• Mascolo primus inter pares nel Coordinamento CASARTIGIANI Puglia.

• Antonio Cipriano interviene con un fortissimo elogio al Presidente rimarcando il valore dell’autonomia associativa.

• Bettini esalta il significato più intrinseco della partecipazione associativa che non ha eguali come in CASARTIGIANI.

• Buccella nel ricordo del padre Nando propone un significato sindacale innovativo nella fedeltà assoluta a CASARTIGIANI.

• Marchese esprime soddisfazione per l’andamento dell’Assemblea e preoccupazione per la situazione di crisi con un riferimento al Prometeo incatenato. Michele pone ancora una volta la sua autorevolezza storica al fianco del Presidente.

• Ringraziamenti a Ciro Spera per l’impegno quale Coordinatore dell’Emilia Romagna, ruolo che viene assunto dalla Segreteria.

• Viene organizzata una Segreteria consultiva coordinata da Nicola Molfese e da tutto lo staff di segreteria confederale con la partecipazione di Salvatore D’Aliberti, Piergiorgio Scoffone, Vladimiro Mascolo, Giuseppe Profita, Dario Buccella, Luca Andresano, Ciro Spera, Fabrizio Luongo. Ampia disponibilità ad altri propositi di collaborazione che si volessero manifestare. Tutti gli incarichi, se accettati, sono a titolo assolutamente gratuito.

Gran finale con la premiazione di 10 artigiani doc e di qualità oltrechè di grande Storia, selezionati dal Coordinamento Regionale CASARTIGIANI

 

Venerdì, 25 Luglio 2014 17:58

Detassazione 2014

Scritto da

Vi informiamo che in data 10 GIUGNO 2014 è stato sottoscritto un accordo quadro tra la CASARTIGIANI  e le altre organizzazioni di rappresentanza delle imprese artigiane e CGIL, CISL e UIL, sulla definizione delle misure in materia di detassazione della retribuzione di produttività.

L'intesa costituisce un modello di riferimento per gli accordi sindacali a livello territoriale, pertanto, ha carattere sussidiario e cedevole rispetto ad eventuali intese derivanti dalla contrattazione di secondo livello.

Ricordiamo che l'incentivo consiste nell'applicazione di un'imposta sostitutiva dell'IRPEF e delle addizionali regionali e comunali con l'aliquota del 10 per cento, sulla retribuzione di produttività, nei limiti di 2.500 euro lordi, per i soggetti che hanno conseguito nel corso del 2013 redditi da lavoro dipendente non superiori a 40.000 euro.

Novità principale dell'accordo quadro rispetto ad intese analoghe operanti in altri comparti, è costituita dalla sua sfera di applicazione.

L'intesa, infatti, esplicherà i suoi effetti nei confronti:

  •  delle imprese che applicano i CCNL dell'artigianato;
  • delle imprese aderenti ad una delle organizzazioni stipulanti il predetto accordo (ad esempio imprese  associate alla CASARTIGIANI);
  • dei dipendenti delle Associazioni imprenditoriali stipulanti (compresi i lavoratori degli enti e società promossi, partecipati o costituiti dalle organizzazioni datoriali);
  • dei dipendenti delle strutture bilaterali.

L'agevolazione fiscale sarà applicata anche ai dipendenti occupati presso sedi o unità produttive diverse dal territorio in cui ha sede legale l'azienda.

L'intesa consente di detassare le voci retributive corrisposte nel corso dell'anno 2013 a seguito di prestazioni lavorative diverse dal normale orario di lavoro applicato in azienda (ipotesi, questa, in cui rientra anche il lavoro straordinario, a condizione che costituisca una prestazione lavorativa diversa da quella precedentemente utilizzata in azienda - ad esempio definendo una specifica quantità di lavoro straordinario - e sia collegato ad indicatori quantitativi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione).

L'intesa consente, altresì, sulla base delle indicazioni contenute nel DPCM, di detassare prestazioni lavorative legate ad indicatori quantitativi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione.

 

Il DPCM 22 gennaio 2013 introduce anche una seconda tipologia di retribuzione di produttività basata su interventi di tipo qualitativo in quattro aree specifiche: sistemi di lavoro flessibili, distruzione flessibile delle ferie, introduzione di nuove tecnologie e fungibilità delle mansioni.

In questa seconda ipotesi, per accedere alla tassazione agevolata il decreto richiede che la contrattazione territoriale attivi almeno una misura di flessibilità in almeno tre delle aree di intervento sopra richiamate.

Rispetto al campo di applicazione sopra citato, l'intesa raggiunta rappresenta un elemento che attribuisce valore al nostro sistema di rappresentanza, consentendo la copertura totale delle realtà economiche che quotidianamente vengono a contatto con la nostra associazione.

IN ALLEGATO COPIA INTEGRALE ACCORDO 

Per i dipendenti delle imprese artigiane e delle imprese non artigiane che occupano fino a 15 dipendenti del settore alimentare e per i dipendenti delle imprese della Panificazione


Bari – Le Organizzazioni pugliesi datoriali dell’Artigianato, e le Organizzazioni sindacali del settore Alimentare esprimono la propria soddisfazione per la sottoscrizione, lo scorso 28 marzo, del Contratto Collettivo Regionale dell’Area Alimentazione-Panificazione.
Il Contratto, che si rivolge ai dipendenti delle imprese artigiane e delle imprese non artigiane che occupano fino a 15 dipendenti del settore alimentare, nonché all’intero comparto della Panificazione, assume un grande valore anche in considerazione del fatto che si tratta del primo accordo di questo tipo non soltanto in Puglia, ma in tutto il Mezzogiorno, nonché del secondo a livello nazionale.
L’intesa giunge in un frangente di particolare difficoltà economica per l’intero mondo produttivo agroalimentare della nostra regione e rappresenta un’importante novità sia sul versante delle relazioni sindacali sia sul versante economico in quanto pone al centro i temi dello sviluppo, della qualità e dei diritti del lavoro, della competitività delle imprese. Sono stati previsti specifici strumenti per incrementare la flessibilità negoziata e la produttività, anche attraverso l’introduzione di un premio per obiettivi.
Grande importanza è stata attribuita altresì ai temi del welfare contrattuale e della bilateralità consolidando un sistema interconfederale già all’avanguardia per qualità e quantità delle prestazioni, tanto nei confronti dei lavoratori quanto nei confronti delle imprese.
Il contratto si proietta all’interno dell’attuale dibattito regionale relativo alla nuova programmazione comunitaria e si pone come elemento centrale per lo sviluppo dell’intero sistema agroalimentare pugliese.

Lunedì, 03 Febbraio 2014 11:46

Firmata la Convenzione INPS-EBAPuglia 2014

Scritto da

E' stata firmata per l'anno 2014 la convenzione tra INPS ed Ebap relativa ai sensi dell’art. 9 del decreto del ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali di concerto con il ministro dell’economia e delle finanze del 19 maggio 2009 – documento n. 46441 - applicativo dell’art. 19, comma 3, della legge 28 gennaio 2009, n. 2.

Per Informazioni è possibile rivolgersi alle sedi provinciali:

Taranto: Tel. 0994520821 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lecce:Tel. 0832/22.85.93 -   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Foggia: